L’allestimento dei rally di Romney

La sala della Cleveland State University dove Mitt Romney tiene il suo comizio è piccola e gremita di gente. Il suo palchetto è proprio al centro, circondato dalle tre tribune e dai sostenitori che iniziano ad accalcarsi già un’ora prima dell’inizio. Alle loro spalle è sistemata la stampa, oggi meno numerosa delle ultime apparizioni in Michigan. Romney è ispirato, ma ho come l’impressione che stia dicendo alle persone quello che vogliono sentirsi dire. Attacca la Cina, che con le sue politiche uccide posti di lavoro negli Stati Uniti e lui da presidente non lo permetterà. Oggi doveva esserci anche il carismatico quanto gigantesco governatore del New Jersey Chris Christie, che però ha rinunciato a causa del maltempo. Quando Ann e Mitt Romney se ne vanno scompare anche la folla, che fino a poco prima lo aveva incitato con un discreto entusiasmo. Resto con la traveling press e con i giornalisti locali, mentre i tecnici cominciano a smontare tutto. Sean fa parte di uno dei team in appalto che allestiscono i rally di Romney. Sono alcune squadre e vengono chiamate a turni. La sua squadra è composta da sette persone. Normalmente arrivano sul posto il giorno prima. “Ci vogliono almeno sei ore per montare tutto”, mi spiega. A volte viaggiano con la carovana per qualche giorno, altre sono impegnati per una sola giornata, ma lavorano in tutto il paese. Devono pensare alle bandiere, ai manifesti elettorali, e poi alle transenne, alle tribune, alle sedie, all’illuminazione, ai palchi per cameramen e fotografi, alle prolunghe, ai tavoli e all’elettricità per la stampa, che viene sempre dotata di numerose ciabatte. E sicuramente ho dimenticato decine di altre cose. “Quanto costa il lavoro di una giornata”, chiedo a Sean. “Oh, non ho idea”, mi risponde, “non solo quello che si occupa dei soldi”. A quanto pare sono sempre molto attenti a non rivelare informazioni sensibili.

Advertisements

Leave a comment

Filed under viaggio

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s